Come allenarsi alle distanze di tiro ridotte

Ogni tiratore ha incontrato nella sua carriera l'impossibilità di allenarsi al poligono od alle distanze reali di tiro.
I moderni simulatori di tiro permettono di simulare il tiro alla lunga distanza a distanze ridotte, persino all'interno di quelle di una piccola stanza. In questo articolo considereremo i punti principali che dovranno essere presi in considerazione quando ci si allena ad una distanza ridotta.

Per allenarsi ad una distanza inferiore a quella originale, il tiratore deve stampare un bersaglio cartaceo in scala ridotta per la distanza attuale. Una volta stampato, la dimensione angolare del bersaglio in scala ridotta dovrà corrispondere alla dimensione del bersaglio originale alla distanza reale in modo tale che il bersaglio ridotto appaia al tiratore come se fosse alla distanza originale di tiro.

1. Bersaglio a dimensione reale alla distanza di tiro originale.
2 - 4. Bersagli in scala alle corrispettive distanze di tiro ridotte.

 

Un bersaglio in scala ridotta può essere stampato direttamente dal software SCATT, dove la distanza dal bersaglio dovrà essere la distanza che intercorre tra la lente del sensore ottico ed il luogo dove si dovrà posizionare il bersaglio stesso. Per una migliore percezione del bersaglio ad una distanza ridotta, raccomandiamo di stampare un bersaglio cartaceo senza gli anelli del punteggio.

Durante l'allenamento alle distanze ridotte dal bersaglio, si può presentare il problema del parallasse tra l'asse delle mire dell'arma e l'asse del sensore ottico. Per compensare il parallasse potete utilizzare uno speciale prisma di montaggio con regolazione. Il punto principale sul quale prestare attenzione è che durante il puntamento, il punto di mira del sensore ottico deve cadere al centro dell'area di lavoro della finestra di calibrazione del software SCATT.

  1. Canna dell'arma
  2. Sensore ottico SCATT
  3. Asse ottico delle mire dell'arma
  4. Asse del sensore ottico SCATT
  5. Bersaglio
  6. Prisma di montaggio con regolazione del parallasse

 

L'allenamento a distanza ridotta avviene quindi con la stessa efficacia che si avrebbe come se fosse effettuato alla reale distanza dal bersaglio. Il software SCATT ricalcola automaticamente le fluttuazioni angolari del punto di mira relativamente alla distanza simulata.